LA FONTANA DELL' ACQUA ANGELICA

testo e foto  di Riccardo Zavatta

 

 

Oggi vi presentiamo un'altra delle molte fontane del Rione Borgo. Si tratta della fontana conosciuta con il nome di Fontana dell'Acqua Angelica o Fontana di Piazza delle Vaschette, dal luogo ove fu collocata. Piazza delle Vaschette è una piazza molto tranquilla, ove è piacevole sostare, specie in questo periodo dell'anno, in quanto è ricca d'ombra grazie ai grossi platani che crescono tra i "sanpietrini" ed anche per la presenza della fontana che si trova in basso rispetto alla strada garantendo così un buon riparo dalle poche macchine che transitano nella via.

Dal piano stradale si accede alla fontana grazie a due rampe di scale situate ai lati della stessa. Questa scenografia da molto risalto alla piccola fontana, facendola sembrare un'opera maestosa, seppur di ridotte dimensioni. La fontana fu realizzata nel 1898 dall'architetto Buffa su commissione del Comune di Roma. Originariamente non era collocata qui ma si trovava addossata sul fianco di Santa Maria delle Grazie a Porta Angelica, chiesa che fu demolita durante il "ventennio" per la costruzione di Piazza Risorgimento.

La fontana è costituita da una base ricurva su cui poggia un catino con bordo sporgente. Dal catino parte una nicchia in cui due lesene sorreggono un arco con lunetta che incornicia una valva di conchiglia. Sul bordo dell'arco compare la scritta ACQUA ANGELICA. La fontana è completamente di marmo e poggia su di un muro in mattoni.

L'acqua angelica è nota da sempre per le sue proprietà terapeutiche: ottima per la cura delle affezioni alle vie biliari.

 


Roma, 13 Giugno  2004

 

clicca per ingrandire

  La fontana dell'Acqua Angelica

 

clicca per ingrandire

Vista laterale

 

VIATORIS.IT -  Tutti i diritti riservati

Sito amatoriale e non di carattere giornalistico